MotoStrade
 STRADE   ITINERARI   NEWS   ARTICOLI   FORUM   GPS   GALLERY 
 HOMEPAGE   MAPPE   METEO   TRAFFICO   LINK   CONTATTI   OPZIONI   HELP 

Visiera fotocromatica PCShade Raleri


Recensione di: Administrator
Dati principali:
  • Produttore: RALERI
  • Modello: PCShade compatibile Arai
  • Anno di produzione: 2010
Pregi:
  • velocità di transizione
  • antiappannamento
Difetti:
  • troppo chiara
  • funziona solo se diretta verso il sole
  • molti spazi non coperti
  • infiltrazioni condensa

Uno dei problemi ricorrenti per tutti i motociclisti è da sempre la scelta della giusta visiera per il casco. Una visiera troppo chiara richiede l'uso degli occhiali nelle giornate assolate, mentre una troppo scura pregiudica la visibilità quando inizia a fare buio e nelle zone in ombra. Un problema ancora più sentito dal mototurista che spesso e volentieri trascorre tutta la giornata in moto e di conseguenza gli occhiali diventano fastidiosi dopo qualche tempo e per contro non sempre è possibile ritornare prima dell'imbrunire.
Ecco perciò che alcuni produttori di caschi hanno iniziato a proporre modelli a doppia visiera, ma spesso questi caschi hanno dimensioni maggiori degli altri e a volte sono anche più rumorosi.
La soluzione definitiva potrebbe venire da Raleri, un produttore italiano che già qualche anno fa aveva proposto una pellicola a cristalli liquidi da applicare all'interno della visiera del casco e attivata (oscurata) mediante la corrente generata da alcune celle fotovoltaiche. Buona l'idea, ma l'accessorio non ha riscosso il successo sperato a causa del costo proibitivo (oltre 200 euro).
Alla Raleri però non si sono fermati e quest'anno hanno messo sul mercato le visiere PCShade, cioè delle pellicole fotocromatiche da applicare all'interno della visiera mediante una striscia biadesiva (fornita) che promettono di oscurarsi al sole senza l'ausilio di fonti energetiche esterne. Il costo è sensibilmente inferiore (39,6 euro compresa spedizione) e sono presenti diverse varianti di dimensione, compresa una compatibile con i caschi integrali Arai con ventilazione integrata nella visiera.

Installazione
Una volta fatto l'ordine direttamente sul sito Raleri e pagato tramite carta di credito la visiera è arrivata nel giro di 2 giorni racchiusa in una busta pluriball insieme alle istruzioni di montaggio e ad una striscia di biadesivo di riserva. Le prime prove sono promettenti: la visiera cambia colore rapidamente sia verso lo scuro (colore blu) che verso il chiaro (colore verde chiaro quasi trasparente). Procedo perciò all'istallazione sul mio casco Arai dotato anche di pinlock. Noto subito che la pellicola rientra al pelo all'interno dei pinlock perciò dovrò essere molto preciso. Dopo aver segnato il bordo della guarnizione del casco mediante striscie di carta gommata (per avere dei riferimenti per il montaggio), rimossa e pulita la visiera dal casco procedo ad allineare la pellicola Raleri e partendo dal centro incollo il bordo. Inutile dire che a causa del pinlock l'operazione non riesce al primo colpo e devo staccare e riettaccare la pellicola tre volte prima di riuscirci. Questo deteriora il biadesivo in qualche punto e l'incollaggio non risulta proprio perfetto.

Su strada
Dopo aver usato la visiera PCShade Raleri in almeno una decina di viaggi posso dire che gli svantaggi superano di gran lunga i vantaggi. Il pregio più importante è che la visiera cambia colore in un tempo sorprendentemente breve, in entrambi i sensi (scuro -> chiaro e chiro -> scuro). Per quanto mi riguarda le note positive finiscono qui perchè già dal primo momento si nota che la visiera si inscurisce solo se direttamente colpita dai raggi solari. Non importa quanta luce ci sia, se il sole è alle vostre spalle o di lato o di sopra la visiera resterà inesorabilmente chiara! L'utilità può dunque limitarsi alle ore serali quando il sole è basso all'orizzonte e quindi particolarmente fastidioso. Peccato che anche in questa situazione la visiera PCShade sia del tutto inutile perchè la colorazione scura è comunque troppo chiara per evitare l'abbagliamento diretto del sole e in più, in molte occasioni, i raggi del sole filtrano negli spazi lasciati vuoti dalla pellicola sul perimetro della visiera, in particolare al di sotto delle prese d'aria frontali (su caschi Arai). Ultimo difetto che ho riscontrato è che se l'incollaggio non è perfetto (come nel mio caso) il vapore generato dalla respirazione si può infilare tra visiera e pellicola e appannare entrambe all'interno.

Conclusioni
Per quanto detto sopra reputo la visiera PCShade totalmente inutile. Il mio consiglio è di risparmiare i soldi per un casco a doppia visiera.

Non sei connesso

CERCA STRADA
Regione:


Provincia:


Fondo:


con mappa

con dati GPS